Mancava, in città, il fascino di una Libreria Bistrot. Oggi, grazie agli Asinelli, esiste la possibilità di fare questa esperienza: cucina e cultura letteraria sono finalmente possibili anche a Varese. Il Wise Donkey Bistrot è situato nel centro storico, in via Bagaini 14, e apre nei giorni di giovedì, venerdì e sabato.

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a una vera e propria rivoluzione nel mondo della cultura e dello stare a tavola. La libreria-bistrot è una proposta unica, diversa da bar e ristoranti tradizionali, poiché tende a unire l’amore per la lettura a quello per la gastronomia. La possibilità di condividere passioni letterarie ed esperienze gastronomiche sta rapidamente guadagnando popolarità. Chissà perché?! : )

I caffè letterari

Le moderne librerie-bistrot, come il nostro Wise Donkey sono eredi di un’esperienza che, in fondo, nacque più di un secolo fa: quella dei caffè letterari, dove si riunivano artisti e intellettuali. Oggi, grazie all’offerta combinata di libri e cucina, questo modello sta diventando un fenomeno di tendenza, che dalle metropoli all’avanguardia sta rapidamente coinvolgendo anche i centri più piccoli.

Alcune caratteristiche di una libreria bistrot
(che non troveresti altrove)

Un’esperienza sinestetica — Tra gli scaffali, l’aroma di caffè si mescola con al profumo delle pubblicazioni. Ai tavolini, il gusto e la sostenibilità riecheggiano i valori della Libreria e la ricerca di un mondo più vivibile per tutti.

P.S. Il nostro caffè viene dalle migliori miscele di torrefazione fresca ed è fatto con una fantastica macchina a pressione manuale tutta luccicante. : )

Il rifugio di un tempo per sé — Inutile nasconderlo: viviamo in un’epoca dominata dalla velocità La Libreria-Bistrot è un luogo dove ‘staccare’, rallentare, dedicarsi a sé, sorseggiare un vino, fare due chiacchiere, scegliere un libro, conoscere qualcuno.

L’utopica ricerca di una desiderabile ucronia — La promessa di uno spazio fuori dal tempo, avvolgente e motivante: questo sono le librerie.

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è un’immortalità all’indietro.

Umberto Eco1

Ora immaginatevi i vostri giovanissimi 5000 anni di vita accompagnati da un piacere culinario unico: lettura e il cibo diventano complementari, l’esperienza si fa memoria. Siete fuori dal tempo, al Wise Donkey Bistrot di Varese.

  1. A proposito di Umberto Eco: ti potrebbe piacere leggere quest’altra citazione, sulla bellezza di sottolineare i libri. Tra chi li usa e chi riterrebbe un sacrilegio anche solo un segno a matita, questa è l’opinione di Umberto Eco in proposito.